Premiare gli imprenditori che collaborano alla soluzione dei tavoli di crisi, a differenza dei "prenditori" che preferiscono invece delocalizzare evitando il confronto con i sindacati. Così il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti a Cerbobbio: "chi ci aiuterà a risolvere i tavoli di crisi (al Mise sono 87 quelli ancora aperti, ndr) merita più incentivi di altri che desiderano evitare fastidi e confusioni sindacali. Questo significa fare politica industriale".

Giorgetti ha sottolineato che "vogliamo cercare di ricostruire un sistema di incentivi e di sussidi che servono"