Per la campagna vaccinale anti-influenzale 20202021 la Regione Lombardia ha speso 31.893.400 di euro per avere a disposizione 2.675.888 dosi, di queste

ne sono state inoculate 1.818.601, al di sotto del target di circa due milioni

e seicentomila indicato a ottobre dalle autorità sanitarie lombarde. Al 15 gennaio avanzano, in questo calcolo, circa 900mila dosi non usate per i vaccini e rimaste nei magazzini per un valore di dieci milioni di euro. Numeri che si discostano in modo netto dagli anni passati.