Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
31 dic 2021
31 dic 2021

Tampone molecolare, rapido o fai da te: ecco quando farli con le nuove regole Covid

Per uscire dalla quarantena o dall'isolamento i test eseguiti in casa non hanno alcun valore

31 dic 2021
featured image
La circolare del ministero della Salute sulla quarantena
featured image
La circolare del ministero della Salute sulla quarantena

Roma, 30 dicembre 2021. Tampone fai da te, rapido o molecolare. Quando vanno fatti e quando sono obbligatori? Cerchiamo di fare chiarezza anche alla luce dell’ultimo decreto approvato dal Consiglio dei ministri (qui il Pdf) che ha riscritto le norme sulla quarantena. La circolare del ministero della Salute ha chiarito che chi ha effettuato la dose booster o la seconda da meno di 120 giorni, oppure è guarito da meno di 120 giorni dal Covid ed entra in contatto stretto con un positivo è tenuto a fare un tampone di uscita (antigenico o molecolare) dall'autosorveglianza solo se sintomatico. 

Approfondisci:

Bollettino Covid oggi in Italia: ricoveri in aumento. Tutti i dati del 13 gennaio 2022

Guariti dal Covid, come (ri)ottenere il Super green pass: l'odissea dei non più positivi

Nuove regole Covid: come funziona l'autosorveglianza e quando bisogna fare il tampone

Sommario

Approfondisci:

Zona arancione: Valle D'Aosta a un passo, Sicilia in bilico. Le altre Regioni a rischio

Tamponi fai da te

Mascherine Ffp2: quali sono quelle a norma. Ecco come riconoscerle

Sono quelli che si possono acquistare al supermercato o in farmacia. Ce ne sono di due tipi: salivari o con tampone naso-faringeo. I primi sono meno affidabili dei secondi. In ogni caso, la positività per entrambi i dispositivi viene segnalata solo se la carica virale è molto alta. Questi test non hanno alcuna validità per porre fine al regime di isolamento o quarantena. Possono essere utili se si hanno dei sintomi comparabili a quelli del Covid e si vuole eseguire uno screening a casa. In caso di positività, vi conviene contattare immediatamente il medico di famiglia per prenotare un tampone molecolare. Se risultate negativi, dovete tener conto che la variane Omicron viene rilevata con minor efficacia da questi dispositivi. Se continuate ad avere sintomi, contattate il vostro medico di famiglia.

Approfondisci:

Covid, "in Inghilterra restrizioni come ultima risorsa". Cosa sta succedendo in Sudafrica

Tamponi rapidi

Si possono eseguire in farmacia o anche nei laboratori specializzati. L’esito negativo garantisce il rilascio del green pass, necessario, tra le altre cose, per recarsi sul posto di lavoro. L’efficacia di questi dispositivi non è paragonabile a quella dei tamponi molecolari. In alcune Regioni, come l’Emilia-Romagna, la positività a un test rapido equivale a una diagnosi di Covid-19 e quindi non sarà più necessario eseguire un esame molecolare.

Può essere eseguito per uscire dalla quarantena, ma non dall'isolamento. C'è tuttavia un'eccezione per chi ha ricevuto la dose booster o la seconda da meno di 120 giorni, a patto che sia rimasto asintomatico per tutto il periodo o lo sia da almeno tre giorni: in quel caso - come chiarisce la circolare del ministero della Salute - è sufficiente un tampone rapido. Chi è risultato positivo al Covid, se sintomatico, deve invece eseguire sempre un test molecolare.

Tamponi molecolari

Si eseguono solo nei laboratori specializzati o nei centri predisposti dal governo. L’esito negativo garantisce il rilascio del green pass, necessario, tra le altre cose, per recarsi sul posto di lavoro. Il costo di un tampone molecolare è sette-otto volte superiore rispetto al rapido, ma l’efficacia nel rilevare il virus è altissima. Può essere eseguito per uscire dalla quarantena o dall’isolamento.

Ricevi l'informazione di qualità direttamente a casa tua con le nostre testate. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?