Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
18 giu 2022

"Tagliare il cuneo fiscale per uscire dalla crisi"

L’ad di Conad Nord Ovest: la grande distribuzione fa fatica a trovare personale per colpa del reddito di cittadinanza

18 giu 2022
monica pieraccini
Cronaca
Ugo Baldi è l’ad di Conad Nord Ovest, realtà che conta 600 punti vendita
Ugo Baldi è l’ad di Conad Nord Ovest, realtà che conta 600 punti vendita
Ugo Baldi è l’ad di Conad Nord Ovest, realtà che conta 600 punti vendita
Ugo Baldi è l’ad di Conad Nord Ovest, realtà che conta 600 punti vendita
Ugo Baldi è l’ad di Conad Nord Ovest, realtà che conta 600 punti vendita
Ugo Baldi è l’ad di Conad Nord Ovest, realtà che conta 600 punti vendita

di Monica Pieraccini "Come uscire da questa crisi? Ci vuole un’Europa davvero unita, anche a due velocità, ma unita. Imprescindibile è inoltre il legame con gli Stati Uniti. Solo così possiamo difendere al meglio i nostri valori, la nostra italianità. Bisogna guardare oltre i nostri confini, in una dimensione europea". Ugo Baldi è amministratore delegato di Conad Nord Ovest, una delle cinque cooperative che compongono il consorzio Conad, con 600 punti vendita dislocati in Valle d’Aosta e Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Lazio e Sardegna. Nel libro Dietro lo scaffale, edito da La nave di Teseo, ora nelle librerie, dialoga con il giornalista ed editorialista de La Nazione David Allegranti. Un viaggio nella vita e nella professione, dal debutto a 22 anni, tessera numero quattro dei dipendenti della cooperativa, ai viaggi, alla passione per il cinema e per gli Stati Uniti, fino al passaggio dal partito comunista a Italia Viva. Baldi è un uomo ottimista, che – tiene a sottolineare – in ogni crisi vede un’opportunità. Anche in questa crisi? "Un momento come questo effettivamente non l’abbiamo mai vissuto prima. Siamo in una tempesta perfetta. Nel 2001 l’attentato alle Torri Gemelle, nel 2008 la crisi di Lehman Brothers, poi la pandemia, la guerra e, insieme, le battaglie economiche internazionali che hanno portato alle speculazioni che stanno infiammando i prezzi. Ora siamo in una situazione drammatica, ma nelle situazioni peggiori gli italiani generalmente tirano fuori il meglio". Come ne possiamo uscire. Alzando i salari? "Io credo che serva più ridurre il cuneo fiscale. Noi, come i bar e i ristoranti, non riusciamo a trovare personale. Ritengo che la colpa, assieme a non pochi abusi, sia del reddito di cittadinanza, di una cultura sbagliata, che porta un ragazzo a preferire il sussidio alla dignità del lavoro". Manca anche la formazione? "Forse, ma noi ci siamo attrezzati con una scuola ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?