L’Agenzia dogane e monopoli, su impulso

del direttore dell’Ufficio Giochi Numerici

e Lotterie, Stefano Saracchi, ha immediatamente provveduto al blocco della riscossione del biglietto Gratta e vinci risultato vincente, rubato da un tabaccaio a Napoli. Inoltre, riferisce una nota di Adm, "alla luce del fatto che all’interno della ricevitoria operasse al terminale di validazione, un soggetto collegato da un rapporto di parentela con il titolare, essendo lo stesso fuggito con il tagliando per poi rendersi irreperibile, Adm a tutela dei consumatori e per la salvaguardia della legittimità delle regole sul gioco pubblico, ritiene necessario avviare il procedimento di sospensione cautelare del rapporto fiduciario posto alla base della concessione rilasciata".