È stata una vera prova

di forza quella del

Mose a Venezia: barriere sollevate per 48 ore,

senza interruzione da venerdì a domenica, tranne un temporaneo passaggio per le navi a Malamocco, e città che

si è risparmiata tre punte ripetute di acqua alta

di 130 centimetri. Una ‘maratona’ trionfale per

il sistema idraulico alle bocche di porto, che – venerdì anche con un sollevamento in notturna – ha spazzato via ogni dubbio sulla sua efficacia. Senza Mose, Venezia

non solo sarebbe stata sommersa tre volte per

il 45-50% del suo centro storico, ma avrebbe vissuto complessivamente 12 ore in balia dell’acqua alta.