10 apr 2022

Stupri, torture e granate nei rifugi A Makariv il crescendo dell’orrore

Scoperti altri crimini delle truppe russe. Kiev crea un archivio digitale: "Quello di Mosca è omicidio di massa"

alessandro farruggia
Cronaca

di Alessandro Farruggia I civili come bersagli legittimi. I crimini di guerra come prassi operativa. È stato questo l’atteggiamento di molti reparti delle truppe russe in Ucraina nel primo mese mezzo di invasione. Dopo i massacri di Bucha (dove i morti sarebbero 360, 163 già identificati), Borodianka, Husarivka e Kramatorsk, nuovi massacri sono stati scoperti in due cittadine ad ovest di Kiev (Makariv e Buzova) Qui, non lontano dal mattatoio di Bucha, le truppe russe hanno usato il pugno di ferro e commesso quelli che sembrano a tutti gli effetti crimini di guerra. A Makariv per giorni ha dominato l’orrore. "In fosse comuni – ha denunciato il sindaco Vadym Tokar – sono stati trovati 132 corpi di persone, in molti casi uccise da colpi di arma da fuoco e poi sepolte. Avevano le mani legate e in almeno due casi si trattava di donne stuprate e poi uccise, una di queste è stata sgozzata. Abbiamo trovato i corpi". Mentre lo dice ai giornalisti che lo hanno raggiunto, Tokar fa il gesto con la mano che gira intorno alla gola. È il sindaco-soldato che prima della guerra era un avvocato, ma ora indossa una divisa militare come se fosse al fronte, tanto che dopo l’occupazione è stato decorato con una medaglia d’onore dal presidente Zelensky. Per il ministero della Difesa ucraino quello di Makariv è "un nuovo, mostruoso crimine di guerra". "Alcuni soldati russi – ha raccontato il sindaco – a un certo punto ci hanno detto di scappare perché sarebbero arrivati quelli più cattivi, gli ‘udmurt’ e i ‘buryat’, le etnia dei soldati dell’estremo oriente russo che si sono accaniti anche su Bucha. Così è stato". E non c’è solo Makariv. Tra i villaggi di Myla e Mriia nel distretto di Kyiv-Sviatoshynskyi sull’autostrada per Zhytomyr, poco sotto Bucha, una dozzina di ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?