La procura di Pisa ipotizza il reato di istigazione al suicidio nel fascicolo aperto, al momento contro ignoti, per la morte di Francesco Pantaleo, il 23enne studente universitario di Marsala (Trapani) il cui cadavere è stato trovato carbonizzato in campagna il 25 luglio, in località San Martino Ulmiano, alle porte di Pisa. Tra gli accertamenti tecnici, oltre all’autopsia, in programma oggi, saranno disposte anche indagini specialistiche sul web e sui dispositivi elettronici in possesso del giovane.