Lo strazio ai funerali dei fratellini di Ardea (Imagoeconomica)
Lo strazio ai funerali dei fratellini di Ardea (Imagoeconomica)

Ostia, 19 giugno 2021 - Un'emozione carica di dolore ad Ostia dove si sono celebrati i funerali dei fratelli Daniel e Davide Fusinato, i due bambini di 10 e 5 anni uccisi domenica scorsa ad Ardea mentre stavano giocando nel parchetto vicino a casa. A sparare colpi di pistola contro i bambini e contro Salvatore Raineri, 74 anni, che era intervenuto dopo i primi spari, è stato Andrea Pignani, un 35enne con problemi psichici che dopo la folle mattanza si era barricato in casa suicidandosi prima dell'irruzione delle forze speciali.

L'ultimo saluto ai fratellini uccisi ad Ardea (Ansa)

Sommario

Ardea, il grido di rabbia del papà dei fratellini

Il killer è uscito di casa con i guanti e la pistola

I palloncini

Sul sagrato della chiesa di Ostia tantissimi palloncini bianchi e azzurri. "Ciao Daniel e David che i vostri cuori volino più in alto della follia di questo mondo", è lo striscione che gli amichetti della scuola calcio hanno affisso davanti alla parrocchia "Regina Pacis". La funzione è celebrata da Monsignor Dario Gervasi, ausiliario per il settore sud di Roma. Nel piazzale antistante la parrocchia folto lo spiegamento delle forze dell'ordine e di vigilanza privata. I genitori dei bambini hanno chiesto il rispetto del loro immenso dolore.

I fratellini David e Daniel Fusinato uccisi ad Ardea e il dolore dei genitori (Ansa)

L'applauso

Un lungo applauso ha accolto i feretri di Daniel e David in chiesa. Il silenzio rispettoso del dolore della famiglia è stato rotto dal pianto della mamma dei due bambini. I feretri, di colore bianco, sono arrivati su due carri funebri di colore chiaro.

I fumogeni

Fumogeni azzurri hanno colorato per qualche istante il cielo per omaggiare Daniel e la sua passione per la Lazio che è stata ricordata anche dagli interventi conclusivi che alcuni amici di famiglia hanno letto in chiesa. All'uscita del feretro dalla chiesa i presenti hanno acceso i fumogeni biancocelesti e liberato nel cielo i palloncini, seguiti poi da due colombe che sono volate via assieme.

La lettera della mamma

Intanto la mamma del killer ha scritto una lettera ai genitori dei due fratellini, resa nota dal Corriere della Sera: "Il gesto di mio figlio non può essere giustificato. Non mi dò pace nè ragione come voi. Mi sento impotente davanti alla vostra tragedia e so che non ci sono parole giuste". Emerge poi un altro particolare agghiacciante. Domenica Pignani ha spedito alla madre un sms che è volutamente arrivato dopo la sua morte in cui preannunciava di fatto il suicidio.

La squadra si ritira

"E' una cosa senza senso, difficile da spiegare ai nostri figli. Siamo stravolti anche se non lo conoscevamo. Non si riesce a dare un senso a questo evento e non riusciamo a spiegarlo ai nostri figli. La società di calcio si è chiusa in lutto e ha ritirato la squadra dai tornei". Sono le parole di una signora, madre di un compagno della società Ac Ostia Mare dove giocavano Daniel e David, che oggi è a Ostia per l'ultimo saluto ai due piccoli.

Area transennata

I feretri dei bambini, di colore bianco, sono arrivati in due auto di colore chiaro. Sono stati predisposti servizi di vigilanza delle forze dell'ordine dentro e fuori la chiesa di Santa Maria Regina Pacis dove tenevano i funerali. È stata transennata l'area esterna per delimitare la zona della funzione e rimossi i veicoli in sosta nelle vicinanze, molte le persone in fila, anche giovanissimi, per dare l'ultimo saluto ai due piccoli. 

Sindaca e governatore

Presenti al funerale anche il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e la sindaca di Roma, Virginia Raggi. All'esterno è stato anche esposto uno striscione degli Ultras Lazio, in cui si legge: "Ciao Daniel e David, che i vostri cuori volino più in alto della follia di questo mondo".