L’arresto di Giannis Lagos, 48 anni
L’arresto di Giannis Lagos, 48 anni

ATENE

Giannis Lagos, 48 anni, eurodeputato ex di Alba Dorata, partito neonazista greco smantellato dopo un processo ad Atene durante il quale si è rivelato essere un’organizzazione criminale, è stato acciuffato dopo un mandato di arresto europeo. L’Europarlamento gli aveva tolto l’immunità dopo che è stato condannato nel suo Paese a 13 anni e 8 mesi di carcere per "aver guidato un’organizzazione criminale".

Resterà per 48 ore nelle strutture di detenzione di una stazione di polizia belga e poi sarà portato davanti a un giudice che deciderà se estradarlo o meno in Grecia. Lagos, mentre veniva portato via dagli agenti, ha rivendicato le sue convinzioni su Twitter: "Ladri, atei e anti-greci mi mandano in prigione. Rimango fedele a Cristo e alla Grecia. Viva l’Ortodossia". La revoca dell’immunità è stata decisa con 658 sì, 25 no e 10 astenuti.

Alba Dorata si è macchiata di violenze, aggressioni a immigrati e attivisti di sinistra. Un militante uccise il rapper antifascista Pavlos Fyssas nel 2013 a Keratsini, il Pireo, zona dove Lagos era il capo riconosciuto dei neonazisti. Proprio da quell’omicidio iniziò l’indagine che avrebbe portato alla fine della formazione estremista.