Enrico Letta, 54 anni, segretario Pd
Enrico Letta, 54 anni, segretario Pd
È il fronte licenziamenti a restare caldo nella maggioranza. Il leader della Lega, Matteo Salvini, in un’intervista ha teso la mano a Enrico Letta, dichiarandosi disponibile a cercare una soluzione per il blocco dei licenziamenti, attualmente fissato al 30 giugno (salvo alcune condizioni). "Siamo convinti che...

È il fronte licenziamenti a restare caldo nella maggioranza. Il leader della Lega, Matteo Salvini, in un’intervista ha teso la mano a Enrico Letta, dichiarandosi disponibile a cercare una soluzione per il blocco dei licenziamenti, attualmente fissato al 30 giugno (salvo alcune condizioni). "Siamo convinti che si possa prorogare", spiega il numero uno del Carroccio. Ma Letta si dimostra scettico sull’apertura, anche perché nei giorni scorsi diversi esponenti leghisti si erano detti convinti della necessità dello stop ai divieti.

Dal segretario Pd, interdetto dai "cambiamenti repentini, giravolte e voltafaccia" ai quali il leader leghista li ha abituati, arriva l’appello: Salvini sia "serio" e non alzi aspettative che rischiano poi di venir frustrate. Del resto la proposta del ministro del Lavoro Andrea Orlando, ovvero la proroga al 28 agosto, è stata bocciata in Consiglio dei ministri, anche dai leghisti. Da parte nostra, spiegano però da via Bellerio, non c’è alcuna contrarietà alla proroga in assoluto, ma riteniamo che questa vada accompagnata da misure di sostegno alle imprese come la cassa integrazione Covid.

In tutto questo, c’è il ruolo di Confindustria. Salvini incontrerà il numero uno degli industriali, Carlo Bonomi, proprio oggi e gli proporrà una "tregua sui licenziamenti". Ma, al momento, il leader di Viale dell’Astronomia non lascia spazio a ripensamenti: "È una misura che sta adottando solo l’Italia a livello planetario". E la direttrice generale dell’associazione, Francesca Mariotti, insiste: "Non ci sarà alcuna emorragia di lavoratori".