Un gruppo lealista nord irlandese, il Lower North Belfast Concerned Residents, ha chiesto di interrompere le proteste che da una settimana stanno infuriando a Belfast, per rispetto della famiglia reale nel giorno della morte del principe Filippo. È quanto riporta la stampa dell’Ulster. I gruppi lealisti sono, fra gli unionisti dell’Ulster, quelli più legati alla monarchia britannica, ma sono anche quelli più arrabbiati per come si stanno mettendo le cose per il loro Paese dopo la Brexit. Finora, 74 agenti sono rimasti feriti negli scontri con i manifestanti,

di questi, 19 solo l’altra notte, la settima consecutiva di guerriglia urbana.