11 mar 2022

Stellantis interrompe tutti gli scambi con Mosca "Aiuti ai dipendenti ucraini, no alle violenze"

Tutte le esportazioni Stellantis di auto in Russia e le importazioni dalla Russia sono sospese. "Fin dall’inizio – si afferma – Stellantis ha sostenuto i suoi dipendenti ucraini nel Paese ci prendiamo cura di loro e delle loro famiglie". Il gruppo italo-francese ha addetti anche in Russia: "Riteniamo che non dovremmo mischiare “regime” e persone. In Stellantis condanniamo la violenza e l’aggressione e, in questo momento di dolore senza precedenti, la nostra priorità è la sicurezza dei dipendenti". Nel 2021 il gruppo Stellantis ha venduto in Russia in totale 18.526 veicoli. La decisione di interrompere le relazioni è di rilievo, se si considera anche la lunga tradizione di export verso Mosca della Fiat (a partire dall’accordo storico siglato negli anni Sessanta per il modello 124 in Unione Sovietica)

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?