26 feb 2022

Spunta il bagno ’neutro’, a scuola monta la protesta

L’assessore comunale alle Pari opportunità difende l’iniziativa: "Un segno di intelligenza e sensibilità"

TORINO

Il simbolo ‘unisex’, una sagoma che indossa sia i pantaloni sia la gonna, è comparso per la prima volta al terzo piano dell’Alfieri, storico liceo Classico di Torino. Una figura unica, che unisce uomo e donna, per quello che nell’intenzione degli studenti è diventato il "bagno neutro", "per tutelare un uso dei servizi adeguato a ogni soggettività che non rientri per forza nella ripartizione binaria di genere". Contestata da Azione studentesca, organizzazione vicina a Fratelli d’Italia, l’iniziativa sta prendendo piede: il cartello è comparso anche all’ingresso dei bagni del Gioberti, altro storico liceo torinese. "Un segno di intelligenza e sensibilità", per l’assessore ai diritti e alle pari opportunità del Comune, Jacopo Rosatelli. Gli studenti torinesi, che in queste settimane di protesta contro l’alternanza scuola-lavoro e l’esame di Maturità stanno occupando diversi istituti, scendono in campo anche in tema di diritti. "Vogliamo tutelare un uso dei servizi adeguato a ogni soggettività che non rientri per forza nella ripartizione binaria di genere", ha spiegato Martina Giro, 18 anni, rappresentante di istituto.

red. int

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?