Una partita di calcio al parco (Ansa)
Una partita di calcio al parco (Ansa)

Roma, 2 aprile 2021 - Il 3, 4 e 5 aprile 2021, su tutto il territorio nazionale si applicheranno le restrizioni previste per le zone rosse. Così, vediamo tra sport, attività motoria e passeggiate cosa è conentito e cosa invece è vietato.

Bollettino Coronavirus: i dati dei contagi del 5 aprile

Ecco quando si può uscire dal comune

Attività motoria

L’attività motoria all’aperto è consentita solo se è svolta individualmente e in prossimità della propria abitazione. È obbligatorio rispettare la distanza di almeno un metro da ogni altra persona e indossare dispositivi di protezione individuale. Sono sempre vietati gli assembramenti.

Pasqua 2021: ecco cosa si può fare

Autocertificazione per Pasqua: il Pdf

Supermercati aperti a Pasqua 2021: ecco quali. Negozi, l'allegato 23 in Pdf

Sport

Lo svolgimento degli sport di contatto è sospeso. Sono vietate tutte le gare, le competizioni e tutte le attività connesse agli sport di contatto di carattere amatoriale. Restano consentite le competizioni di carattere nazionale, internazionale e tutto ciò che è loro collegato. Negli scenari a elevata gravità (zone rosse) sono sospese l'attività sportiva di base nei centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sia all’aperto che al chiuso.

Zona rossa e arancione: cosa cambia dal 6 aprile

Spostamenti fuori Comune

Quante persone possiamo portare in macchina in zona rossa

E' consentito svolgere l'attività sportiva esclusivamente nel proprio Comune, dalle 5 alle 22, in forma individuale e all'aperto. È tuttavia possibile, nello svolgimento di un’attività sportiva che comporti uno spostamento (per esempio la corsa o la bicicletta), entrare in un altro Comune, purché tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza.

Spostamenti Pasqua e Pasquetta: le regole. Visite a parenti e amici anche fuori comune

Seconde case: dove si può (e non si può) andare a Pasqua

Tennis e padel

Il tennis e padel, non rientrando nelle categorie degli sport di contatto, potranno continuare solo in centri e circoli sportivi all’aperto, previo rispetto dei protocolli di sicurezza.

Leggi anche

Pasqua blindata, ma non sulle autostrade