L’Italia è il Paese dove scompaiono meno minori rispetto agli altri Stati europei, secondo Missing Children Europe: prima Germania, secondo Regno Unito, terza Francia, quarta Spagna e, infine, Italia. Secondo lo stesso studio, la percentuale di rintraccio dei minori scomparsi in Europa è del 42%, mentre in Italia – se si escludono i minori stranieri – sale al 94%. I minori italiani

scomparsi ancora da ritrovare sono, infatti, solo il 4,2 % del totale delle persone scomparse, molti dei quali non sono più minorenni da tempo, ma restano ancora censiti nel database come minori, anche perché́ spesso i familiari, che ne hanno denunciato la

scomparsa, non hanno comunicato alle forze dell’ordine il loro rientro in famiglia. La maggior parte dei minori scomparsi sono di genere maschile, adolescenti tra i 14 e i 17 anni. Dal primo gennaio 1974 al 31 dicembre 2020, delle 258.552 denunce di

scomparsa il 52,9% ha riguardato bambini e adolescenti.