Una scena della commedia ‘La cena di Natale’ del 2016
Una scena della commedia ‘La cena di Natale’ del 2016
Arrivato dopo giorni di attesa, il nuovo decreto ha suscitato tante domande su ciò che si può e non si può fare in queste festività. Vediamo ciò che è consentito e quello che non lo è, fermo restando che il governo nelle prossime ore chiarirà ciò che ancora è suscettibile di interpretazione. Decreto Natale 2020 in Pdf: il testo in Gazzetta Ufficiale Bollettino Covid del 20 dicembre Spostamenti a Natale tra Comuni: le regole POSSO INVITARE PARENTI O AMICI A NATALE? Due persone, al massimo. Non importa la parentela, ma il provvedimento varato venerdì sera consente lo spostamento in casa d’altri "nei limiti di due persone ulteriori ai conviventi". SE LE DUE PERSONE CHE HO INVITATO HANNO FIGLI, COSA SUCCEDE? Dipende dall’età. I...

Arrivato dopo giorni di attesa, il nuovo decreto ha suscitato tante domande su ciò che si può e non si può fare in queste festività. Vediamo ciò che è consentito e quello che non lo è, fermo restando che il governo nelle prossime ore chiarirà ciò che ancora è suscettibile di interpretazione.

Decreto Natale 2020 in Pdf: il testo in Gazzetta Ufficiale

Bollettino Covid del 20 dicembre

Spostamenti a Natale tra Comuni: le regole

POSSO INVITARE PARENTI O AMICI A NATALE?

Due persone, al massimo. Non importa la parentela, ma il provvedimento varato venerdì sera consente lo spostamento in casa d’altri "nei limiti di due persone ulteriori ai conviventi".

SE LE DUE PERSONE CHE HO INVITATO HANNO FIGLI, COSA SUCCEDE?

Dipende dall’età. I minori di 14 anni, al pari dei soggetti disabili o non autosufficienti conviventi, non entrano nel conteggio, quindi possono sempre aggiungersi. Ma se i figli sono più grandi, non potranno aggregarsi.

QUALI REGOLE DEVO SEGUIRE SE VIENE QUALCUNO A CASA MIA?

Gli scienziati raccomandano di usare la mascherina con persone non conviventi quando non si sta a tavola e di rispettare il distanziamento sia mentre si mangia sia quando ci si alza dal desco. Va da sé che non bisogna scambiare posate, piatti e bicchieri, ed è consigliabile usare il disinfettante e lavare le mani.

PER PRANZI E CENE, QUALI LIMITI DEVO RISPETTARE?

Anche in casa vengono raccomandate le regole imposte ai ristoranti, con un massimo di quattro persone a tavola esclusi i conviventi.

SI PUÒ ANDARE A PRANZO NEI RISTORANTI DAL 24 AL 6 GENNAIO?

No. Sono chiusi per l’intero periodo natalizio, al pari dei bar.

CON CHI POSSO TRASCORRERE IL CAPODANNO?

Valgono le stesse regole previste per il Natale. Pertanto, si possono invitare al massimo due persone non conviventi, accompagnate dai figli se sono minori di 14 anni.

POSSO FESTEGGIARE IL CAPODANNO ALL’APERTO?

No. Il 31 è un giorno rosso, dunque sono vietate le uscite se non per "comprovate esigenze". E festeggiare la fine dell’anno non lo è. I botti non sono vietati, eventualmente decideranno i singoli Comuni con apposite ordinanze.

POSSO ORGANIZZARE UNA FESTA?

No, le feste sono sempre vietate sia all’interno dei locali pubblici sia nei luoghi privati.

POSSO ANDARE A FARE LA SPESA NEI GIORNI ROSSI?

Sì, i negozi di alimentari come farmarcie, parafarmacie, tabaccai ed edicole sono aperte. Nei giorni festivi e prefestivi sono chiusi i negozi di abbigliamento, di calzature e le gioiellerie.

NEI GIORNI FESTIVI, POSSO PRENDERE CIBO DA ASPORTO?

Sì, è sempre consentito, naturalmente nei limiti del coprifuoco.

DEVO RISPETTARE IL COPRIFUOCO ANCHE A NATALE E A CAPODANNO?

Assolutamente sì. Il coprifuoco continua a essere in vigore dalle 5 alle 22. A Capodanno è vietato spostarsi tra le 22 (del 31 dicembre) e le 7 del mattino del primo.

LA POLIZIA PUÒ FARE CONTROLLI A CASA?

Il premier Conte è stato chiaro. Questo non è possibile in uno stato liberal-democratico come il nostro, a meno che non ci sia il sospetto che qualcuno stia commettendo un reato. Il governo si appella alla responsabilità: intanto il Viminale schiererà 70mila uomini sulle strade italiane, eseguendo controlli a tappeto sulle autocertificazioni. Non solo potranno esaminare la veridicità delle informazioni, ma potranno contestare sanzioni per eventuali violazioni anche nei giorni successivi al controllo.

COSA RISCHIO IN CASO DI INOSSERVANZA DELLE REGOLE?

Per chi viola i divieti previsti dal nuovo decreto per le feste di Natale sono previste sanzioni da 400 a mille euro. Le sanzioni, si legge all’articolo 1, sono quelle previste ai sensi dall’articolo 4 del decreto legge del 25 marzo 2020 numero 19 convertito nella legge del 22 maggio 2020 numero 35.