Non si arresta lo scandalo che ha colpito le forze speciali australiane dispiegate in Afghanistan tra il 2005 e il 2016, accusate di uccisioni indiscriminate ai danni anche di civili, torture e vere e proprie esecuzioni. A scatenare di nuovo la polemica è la foto choc, risale al 2009, diffusa dal Guardian, nella quale si vede un militare australiano, che sarebbe ancora in servizio, bere birra dalla protesi di un talebano ucciso. L’immagine alimenta le polemiche scoppiate dopo la pubblicazione del rapporto sull’operato dei militari di Canberra in Afghanistan.