Chris Smalling rapinato in casa (Alive)
Chris Smalling rapinato in casa (Alive)

Roma, 16 aprile 2021 - Il calciatore della Roma Chris Smalling è stato rapinato nella notte in casa sua da tre uomini armati. Smalling, sorpreso nel sonno, è stato costretto dai banditi incappucciati, e sotto la minaccia delle pistole, ad aprire la cassaforte ed a consegnare tre Rolex, gioielli in oro e 300 euro in contanti. In casa c'era anche la moglie Sam, anche lei minacciata con le rami, e in un'altra parte della casa c'erano anche il figlio piccolo, la madre e la sorella del difensore giallorosso: fortunatamente tutti illesi.

Europa League, Roma-Ajax 1-1, giallorossi in semifinale

L'aggressione è avvenuta prima delle 4,55, ora in cui la moglie Sam ha dato l'allarme al 112, dalla villa nel quartiere Appio Pignatelli. Smalling, non aveva giocato ieri sera in Europa League, perchè sta iniziando in questi giorni il recupero da un infortunio al ginocchio sinistro. 

I tre sono fuggiti subito dopo la rapina e sono tuttora ricercati dalla polizia che sta indagando sul caso. Gli investigatori stanno esaminando le immagini delle telecamere di videosorveglianza della villa. La banda era probabilmente formata da italiani, tre, armati di pistola.

Chris Smalling con la moglie Sam (Instagram)

La banda, secondo una prima ricostruzione degli investigatori, ha forzato una grata della camera da letto per penetrare nella casa. Con il difensore inglese nella stanza c'era anche la moglie. Entrambi sono stati minacciati con le armi.

Dalla società giallorossa fanno sapere che la paura è stata tanta, ma il giocatore sta bene: questa mattina sarebbe dovuto essere a Trigoria per allenarsi insieme agli infortunati, nonostante il giorno libero concesso da Fonseca, ma al Fulvio Bernardini Smalling non è arrivato in mattinata, non è comunque escluso che possa presentarsi nel pomeriggio. Sui sociall tantissimi i messaggi di solidarietà dei tirosi e dei compagni di squadra.