30 gen 2022

Sindacati e Confindustria esultano

Il mondo del lavoro – da Confindustria ai sindacati – non manca di esprimere soddisfazione per l’elezione di Mattarella. Comincia il leader della Cgil Maurizio Landini: "Un grande ringraziamento al presidente, che, con un gesto di grande responsabilità, si è messo a disposizione per il bene del Paese". Per Landini "durante il suo primo mandato il capo dello Stato è stato un punto di riferimento e una grande guida per tutto il Paese".

È poi la volta del numero uno della Cisl, Luigi Sbarra: "Congratulazioni e auguri più affettuosi a Mattarella. È stato sempre attento alle istanze dei lavoratori, dei più deboli e dei corpi sociali, apprezzato a livello europeo e internazionale, stimato da tutti. Una figura di assoluto prestigio". Per il segretario Uil Pierpaolo Bombardieri "l’autorevolezza di Mattarella e la sua statura istituzionale sono una garanzia. Ora, ci aspettiamo che il governo e il Parlamento dimostrino di essere all’altezza".

Confindustria, dice il presidente Carlo Bonomi apprezza "che il Parlamento abbia trovato convergenza su una soluzione che è garanzia istituzionale di lungo periodo e che rilancia l’azione del governo, evitando ogni rischio di crisi e rafforzando la fiducia degli italiani e delle imprese di fronte alle tante sfide che abbiamo davanti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?