È stato condannato al carcere a vita Stephan Balliet, l’estremista di destra autore dell’attentato del 9 ottobre 2019 alla sinagoga di Halle. Il verdetto è stato emesso dal tribunale di Naumburg, che ha condannato l’uomo, oggi 28enne, per due omicidi, tentato omicidio nei confronti di 51 persone, ricatto, aggressione aggravata e incitazione all’odio. Balliet, pesantemente armato, aveva dato l’assalto nel giorno della festività ebraica dello Yom Kippur alla sinagoga della città in Sassonia-Anhalt sparando e lanciando esplosivi sul portone d’ingresso, con l’intenzione di provocare un bagno di sangue. Dopo aver fallito l’assalto al luogo di culto, in mezzo alla strada sparò a una donna di 40 anni e poi a un ventenne in una tavola calda kebab, uccidendoli entrambi.