Viviamo in un’epoca "di dittatura". Bufera sulle parole del presidente della Consob, Paolo Savona (foto), che così ha scritto in una lettera privata – resa pubblica per poco tempo – all’economista Marco Vitale. La frase ha scatenato l’ira di molti: il leader di Italia Viva Matteo Renzi chiede le dimissioni del presidente della Consob e già ministro per gli Affari europei (nel 2018 fu anche proposto da Conte come ministro dell’Economia ma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella respinse la richiesta). E lo stesso Savona ieri ha rincarato:

"Le mie idee liberali sono una sorpresa solo per chi libero non è".