"Avete emozionato gli italiani, onorato il Tricolore. Vi sono momenti in cui lo sport assume significati più ampi. Il nostro Paese è in ripresa, si è sentito rappresentato, si è sentito coinvolto da voi". Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha accolto e ringraziato con queste parole, ieri al Quirinale, gli atleti olimpici e paralimpici vincitori di medaglie a Tokyo 2020. I ragazzi e le ragazze, rappresentati dai portabandiera azzurri Jessica Rossi ed Elia Viviani per le Olimpiadi e Bebe Vio e Federico Morlacchi per le Paralimpiadi, hanno donato a Mattarella il tricolore di Tokyo, mentre i velocisti vincitori della staffetta 4x100 hanno passato il testimone della vittoria al presidente. Mattarella ha inoltre consegnato agli atleti una medaglia ricordo. Gli atleti sono stati infine accolti dal presidente del Consiglio dei ministri Mario Draghi. "Qui vedo la generazione che vuole cambiare l’Italia" ha sottolineato il premier che si è poi rivolto a MarceIl Jacobs. Lo chiamò al telefono dopo la vittoria nei 100. "Non volevo disturbarti durante la conferenza stampa – ha scherzato Draghi –, io avevo chiamato Malagò".