Roma, 3 giugno 2020 - C'è anche Sergio De Gregorio, ex senatore già in forza al Pdl, tra le 9 persone arrestate questa mattina dai poliziotti della Squadra Mobile di Roma su un presunto giro di estorsioni e riciclaggio. Lo si apprende da fonti di polizia. 
Sono nove le misure cautelari eseguite nell'ambito dell'operazione scattata stamattina. A tutti sono stati contestati, a vario titolo e in concorso, i reati di estorsione, riciclaggio e autoriciclaggio. Per De Gregorio c'è la misura cautelare in carcere.

Il presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli ha disposto la sospensione ad horas di Sergio De Gregorio, che è anche giornalista professionista. 

De Gregorio passò alla ribalta delle cronache, prima politiche e poi giudiziarie, per il suo voto di sfiducia al governo Prodi durante la crisi del 2007, fuoriuscendo da Italia dei Valori e dalla maggioranza di centrosinistra. Proprio in merito a questa decisione, fu poi coinvolto nell'indagine sull'accusa di compravendita di senatori mossa contro Silvio Berlusconi (reato dichiarato prescritto dalla Cassazione nel 2018). Il Cavaliere era accusato di aver fatto avere a De Gregorio 3 milioni di euro per passare dal centrosinistra al centrodestra in quel 2007, con il conseguente voto di sfiducia a Prodi. L'ex senatore, in quell'occasione, aveva patteggiato una pena a un anno e otto mesi.