"Caro Direttore, so per esperienza che i titoli, a volte, forzano la realtà. Il titolo del mio intervento di ieri risultava in effetti forzato. La politica è mediazione e una mediazione è ancora possibile: se il mio partito, Forza Italia, troverà il modo di conciliare il proprio europeismo con un voto contrario alla riforma del Mes, accetterò di buon grado il compromesso.

Domani voterò sì solo se nessuna mediazione verrà trovata e se il mio voto non sarà decisivo per tenere in vita un governo inadeguato alla gravità della condizione in cui è precipitata la nostra povera Italia".

Andrea Cangini,

senatore di Forza Italia e

portavoce di Voce libera