Hanno percepito indebitamente almeno 500mila euro di reddito di cittadinanza senza averne i requisiti. Per questo, 70 persone sono state denunciate dalla Guardia di Finanza di Lecco, che da tempo stava indagando sulla platea di percettori del sussidio in provincia. L’Inps ha provveduto immediatamente a revocare l’erogazione

del contributo.

Delle 70 persone individuate, 37 sono di origine extracomunitaria, 30 non hanno il requisito della residenza, 12 hanno una interdizione perpetua dai pubblici uffici, 8 non hanno comunicato di avere un familiare convivente in stato di detenzione. C’è anche il caso di un condannato in via definitiva per associazione

di tipo mafioso.