Autobus fuori servizio durante lo sciopero dei trasporti alla stazione Termini (Ansa)
Autobus fuori servizio durante lo sciopero dei trasporti alla stazione Termini (Ansa)

Roma, 4 marzo 2019 - L'8 marzo 2019 sarà un venerdì di passione sul fronte trasporti a causa del maxi sciopero femminista di 24 ore promosso dalla piattaforma 'Non una di meno' e da diversi sindacati di base in occasione della Giornata internazionale della donna. L'agitazione interesserà tutto il comparto pubblico e privato con manifestazioni organizzate in ogni città. A rischio, dunque, la circolazione sull'intera rete, oltre a disservizi che potrebbero interessare scuole, sanità e servizi con il pubblico.

BUS, TRAM E METRO - Disagi previsti per bus, metro e tram. Queste le fasce di garanzia nelle principali città italiane:

A Roma, dove sono a rischio anche i collegamenti ferroviari Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo, l'Atac ha previsto due fasce di garanzia: quella mattutina, da inizio servizio fino alle ore 8.30, e quella serale, dalle ore 17.00 alle 20.00. Ma l'astensione interesserà anche Cotral (la Compagnia Trasporti Laziali) dalle ore 8.30 alle ore 17.00 e dalle ore 20.00 a fine servizio: garantite tutte le partenze dai capolinea fino alle ore 8.30 e, dalla ripresa del servizio, dalle ore 17 fino alle ore 20.

A Milano l’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle 8.45 alle 15.00 e dalle 18.00 al termine del servizio.

A Torino il trasporto pubblico sarà comunque garantito nelle seguenti fasce orarie:
- Autolinee extraurbane e Servizio Ferroviario (sfm1 – Canavesana e sfmA – Torino–Aeroporto–Ceres): da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30
- Servizio urbano e suburbano e metropolitana: dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00

A Napoli invece Usb, Orsa e Faisa Confail hanno proclamato uno sciopero del trasporto pubblico locale di 4 ore (dalle 9.00 alle 13.00), la sigla USB anche lo sciopero generale di 24 ore. L’eventuale sospensione del servizio verrà gestita nel rispetto delle fasce di garanzia con le seguenti modalità: 
- Linee bus: il servizio sarà garantito dalle ore 5.30 alle ore 8.30 e dalle ore 17.00 alle ore 20.00. Le ultime partenze saranno effettuate circa 30 minuti prima dell'inizio dello sciopero mentre il servizio tornerà completamente regolare circa 30 minuti dopo la fine dello sciopero.
- Metro Linea 1: al mattino prima corsa da Piscinola ore 6.40 e da Garibaldi 7.20, ultima corsa da Piscinola 9.14 e da Garibaldi 9.18; al pomeriggio prima corsa da Piscinola ore 17.11 e da Garibaldi 17.51, ultima corsa da Piscinola 19.44 e da Garibaldi 19.48; 
- Funicolari:  al mattino prima corsa alle ore 7.00, ultima corsa alle 9.20; al pomeriggio alle 17.00 e ultima corsa alle 19.50.

A Bologna e Ferrara (bus e corriere) lo sciopero si svolgerà dalle ore 8.30 alle ore 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio di venerdì 8 marzo. Negli orari di sciopero, i servizi di trasporto pubblico urbano, suburbano ed extraurbano non saranno garantiti. Più precisamente, per i mezzi urbani, suburbani ed extraurbani del bacino di Bologna saranno garantite solamente le corse dal capolinea centrale verso periferia, e viceversa, con orario di partenza fino alle ore 8.15 al mattino e fino alle ore 19.15 alla sera. Per le linee extraurbane del bacino di Bologna operate dal vettore Autoguidovie saranno in vigore gli stessi orari di sciopero.

A Firenze il servizio della tramvia, la cui regolarità dipenderà dalle adesioni allo sciopero, sarà comunque garantito dalle 6.30 fino alle 9.30 e dalle 17.00 fino alle 20.00.

TRENI - Per quanto riguarda i treni, Trenitalia ha comunicato che lo sciopero inizierà a mezzanotte e si concluderà alle 21 dell'8 marzo. I convogli potranno subire cancellazioni e ritardi su tutte le linee, per i treni regionali saranno garantite le fasce orarie di maggior frequentazione (dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali).
Lo sciopero interesserà anche Italo e Trenord, che gestisce il trasporto ferroviario in Lombardia. Quest'ultima comunica che saranno istituiti autobus sostitutivi limitatamente ai soli collegamenti aeroportuali di 'Milano Cadorna - Malpensa Aeroporto' e 'Malpensa Aeroporto - Stabio' in caso di cancellazione delle corse. Saranno poi in vigore le consuete fasce di garanzia dalle 6.00 alle 9.00 e dalle 18.00 alle 21.00.

AEREI - I lavoratori del trasporto aereo incroceranno le braccia dalla mezzanotte alle 23.59. Il personale di Alitalia si fermerà invece per 4 ore, dalle 10.00 alle 14.00. Mobilitazione anche dell'Associazione piloti di Air Italy (sciopero dalle ore 11.00 alle ore 15.00).

TAXI E TRAGHETTI -  Si fermeranno poi i taxi dalle 8.00 alle 22.00, ma non a Milano e nel bacino aeroportuale lombardo (secondo quanto comunicato dalle associazioni di categoria). Protestano anche gli addetti alla viabilità stradale dalle 6.00 dell’8 marzo alle 6.00 del 9 marzo. Venerdì nero anche per il trasporto marittimo: i viaggi per le isole minori subiranno uno stop per tutto il giorno, quelli per le isole maggiori si interromperanno un'ora prima delle partenze.