14 dic 2021

Guida allo sciopero del 16 dicembre 2021, dai treni alle manifestazioni: gli orari

Cosa c'è da sapere sull'agitazione di giovedì: i settori interessati. Scuola e Poste non si fermano

niccolo' casalsoli
Cronaca
Maurizio Landini, segretario generale della Cgil, durante la manifestazione regionale di Cgil e Uil Puglia contro la manovra del Governo, Bari, 11 dicembre 2021.  ANSA / DONATO FASANO
Lo sciopero del 16 dicembre è indetto da Cgil e Uil (Ansa)

Roma, 15 dicembre 2021 - Meno uno allo sciopero generale. La decisione, presa da sindacati nazionali di Cgil e Uil senza l'adesione della Cisl, impatterà sui cittadini in tante attività che si svolgeranno domani, giovedì 16 dicembre. L'agitazione indetta dalle due sigle sindacali ha come slogan "Insieme per la giustizia" ed arriva come forma di protesta nei confronti della manovra su cui sta lavorando il governo di Mario Draghi. "E' il momento che il mondo del lavoro riprenda voce e centralità - ha detto il leader della Cgil, Maurizio Landini -. In Italia e in Europa c'è stato un aumento della precarietà del lavoro senza precedenti. Come si dice a Roma, quando ci vuole ci vuole. Non puoi continuare a far finta di non vedere".

I settori interessati dallo sciopero generale di 8 ore, gli orari, le manifestazioni programmate da Cgil e Uil in diverse città: ecco una guida sull'agitazione sindacale che si terrà domani in Italia.

Sciopero treni 16 dicembre 2021: orari e servizi garantiti da Trenitalia, Italo e Trenord

Treni e trasporto locale

I sindacati di Filt-Cgil e Uiltrasporti aderiscono allo sciopero generale. In arrivo quindi una giornata nera per i trasporti ferroviari, con i dipendenti del Gruppo Ferrovie dello Stato e dunque di Trenitalia in agitazione dalla mezzanotte del 16 dicembre fino alle 21 dello stesso giorno. Sulla base delle leggi che riguardano i servizi di pubblica utilità, sono garantiti i servizi essenziali nelle fasce 6-9 e 18-21 (sia per treni regionali che per treni a lunga percorrenza).

A rischio anche la mobilità pubblica a livello locale. In Toscana stop alle corse per lo sciopero dei dipendenti di Autolinee Toscana (AT); sono garantite corse in alcune fasce orarie (diverse per ogni provincia). Incrociano le braccia anche i dipendenti di Atm a Milano: difficoltà quindi sia per il trasporto autobus che per la metropolitana. Garantite anche in questo caso alcune corse nelle fasce orarie di garanzia (8.45-15 e dalle 18 fino a termine del servizio). Anche a Bologna i dipendenti di Tper sono in sciopero. A Roma lo sciopero è programmato sull'intera rete Atac e RomaTpl (bus, filobus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo). Lo sciopero riguarda anche i collegamenti eseguiti da altri operatori in regime di subaffidamento.

Chi non si ferma

Escluso dallo sciopero il personale delle Poste italiane addetto agli sportelli: dopo i rilievi del Garante sugli scioperi, sono esentati dall'adesione i lavoratori del settore Igiene ambientale e dei dipendenti di Poste appartenenti alla divisione Mercato privati. Anche la scuola non si ferma (è già scesa in piazza il 10 dicembre). 

Polizia

In piazza anche la Polizia. Silp Cgil e Uil Polizia hanno confermato che poliziotti e poliziotte libere dal servizio saranno liberi di "partecipare alla manifestazioni". Hanno aderito all'agitazione anche Usip, Usic, Usif e Uilpa.

I motivi dello sciopero

Lo stop di 8 ore voluto da Cgil e Uil arriva come risposta e come critica aperta alla manovra del governo Draghi. Secondo Cgil e Uil la manovra del Governo Draghi è da considerarsi "insoddisfacente, in particolare sul fronte del fisco, delle pensioni, della scuola, delle politiche industriali e del contrasto alle delocalizzazioni, del contrasto alla precarietà del lavoro soprattutto dei giovani e delle donne, della non autosufficienza, tanto più alla luce delle risorse, disponibili in questa fase, che avrebbero consentito una più efficace redistribuzione della ricchezza, per ridurre le diseguaglianze e per generare uno sviluppo equilibrato e strutturale e un’occupazione stabile".

Le manifestazioni in Italia

Lo sciopero generale sarà accompagnato da una manifestazione nazionale che avrà come sede Roma, in piazza del Popolo a partire dalle 10. Sono previsti anche altri eventi a Roma, Bari, Palermo e Cagliari.
Alla manifestazione nazionale di Roma interverranno, tra gli altri, Maurizio Landini e Pierpaolo Bombardieri. A Bari la manifestazione si svolgerà in Piazza Libertà alle ore 10 con la partecipazione delle delegazioni di Puglia, Molise, Basilicata, Calabria.

A Milano il concentramento è in Piazza Castello alle ore 9, al corteo confluiscono le delegazioni di Lombardia, Piemonte, Liguria, Trento e Bolzano, Valle d'Aosta, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia. A Cagliari il concentramento è in Piazza dei Centomila, mentre la manifestazione di Palermo è convocata alle 9.30 in Piazza Verdi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?