Sciopero trasporti domani 11 ottobre
Sciopero trasporti domani 11 ottobre

Roma, 11 ottobre 2021 - Giornata di sciopero e si prevede anche di disagi oggi 11 ottobre. A rischio scuola e trasporti (treni, aerei, autobus, metropolitane). Lo sciopero generale è indetto da Cobas, Usb e tutto il sindacalismo di base (Cub, Unicobas, Sgb, Orsa). In tutte le maggiori città italiane si terranno cortei, sit-in, flashmob. Mentre per la scuola solo nella mattinata si potrà sapere con certezza se le lezioni saranno regolari - a seconda delle adesioni alla protesta - per quanto riguarda i treni il gruppo Ferrovie dello Stato fa sapere che l'agitazione è partita alle 21 di domenica 10 ottobre per terminare alle 21 di oggi lunedì 11 ottobre.

Sciopero treni e aerei 11 ottobre 2021: 127 voli Alitalia cancellati. La lista 

Sommario

Il motivo dello sciopero

"Lo sciopero dell'11 ottobre - scrive l'Usb - è una risposta e una sfida al governo Draghi-Bonomi che si illude di ottenere la pace sociale per via burocratica spingendo ancora in avanti la concertazione e spargendo a piene mani fumo negli occhi sulla drammatica e dolorosa questione degli omicidi sul lavoro". Con la protesta i Cobas chiedono la riduzione del tempo di lavoro a parità di salario per contrastare la disoccupazione; un lavoro di qualità in termini di diritti, con il contratto a tempo indeterminato come regola generale, l'innalzamento dei salari reali e un salario minimo europeo, l'abolizione del Jobs Act e della riforma Fornero; parità salariale per le donne; no allo sblocco dei licenziamenti e alla sospensione del reddito per mancanza di Green pass; sì alla soppressione di appalti e subappalti, con internalizzazioni a partire dal pubblico impiego; rivalutazione delle pensioni e pensioni pubbliche garantite ai giovani; un reddito universale, esteso anche alle/ai migranti, che rafforzi il potere contrattuale dei lavoratori e dlele lavoratrici; il potenziamento dei sistemi ispettivi e del ruolo delle RLS, per una reale sicurezza sul lavoro e maggiori sanzioni per i datori di lavoro inadempienti; un'inversione di tendenza rispetto ai disastri ecologici e al cambiamento climatico provocati dalle logiche del profitto capitalistico; il rilancio dello Stato sociale, tramite investimenti nella scuola pubblica e nella sanita' pubblica, potenziamento del trasporto pubblico, adeguate assunzioni nel pubblico impiego.

Trasporto pubblico locale

Per quanto riguarda il trasporto regionale, sono garantiti i servizi essenziali dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21. A Roma mezzi fermi per Atac, Roma Tpl e Cotral: lo stop parte dalle 8.30, quando cesseranno le corse di autobus, metro e delle linee Roma-Civitacastellana-Viterbo, Termini-Centocelle e Roma-Lido. I trasporti riprenderanno tra le 17 e le 20. A Milano potrebbero esserci disagi sulle linee Atm di superficie e metropolitane dalle ore 8:45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. A Napoli servizi di trasporto pubblico garantiti nelle fasce 5.30-8-30 e 17-20.

Aerei

Anche per il trasporto aereo, come ricorda Enac, ci sono le fasce orarie di tutela, dalle 7 alle 10 e dalle ore 18 alle 21, nelle quali i voli sono garantiti. Ecco qui di seguito l'elenco completo delle tratte previste nella giornata di domani.

Treni

Riguardo ai treni, non sono previste modifiche alla circolazione dei convogli a lunga percorrenza. Circoleranno regolarmente le Frecce e gli Intercity di Trenitalia, che si impegna ad assicurare la quasi totalità dei collegamenti, con possibili modifiche al programma dei treni. Trenitalia garantisce tutti i convogli elencati nell'apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero. Ecco di seguito quali sono

Treni nazionali garantiti

Treni regionali garantiti

Nel trasporto regionale sono stati istituiti i servizi essenziali nelle fasce orarie di maggiore frequentazione (dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21 dei giorni feriali). E' possibile consultare l'elenco dei treni garantiti nella regione d'interesse alla pagina web: www.trenitalia.com/it/informazioni/