29 gen 2022

Schianto in scooter, muore a 16 anni I compagni lo scoprono da un video

L’incidente filmato con un cellulare, le immagini sulla chat di classe. Sindaco e preside: atto di sciacallaggio

gianpaolo annese
Cronaca

di Gianpaolo Annese SASSUOLO (Modena) Giuliano Napoli, 16 anni, giovedì arriva a scuola sul suo scooter, ma poi si rende conto che ha dimenticato qualcosa, forse dei libri. Il ragazzo non vuole rischiare richiami e si rimette in sella per tornare a prenderli in via Montebello a Sassuolo, dove abita: a due passi da casa però con la sua moto va a schiantarsi frontalmente contro un camion. L’impatto è violentissimo, il 16enne vola in terra e muore in pochi secondi. Ma alla tragedia, già straziante, si aggiunge una coda macabra: qualcuno, nei secondi successivi all’incidente, si ferma e pensa bene di riprendere tutto con il telefonino e diffondere il video su Whatsapp. Sono immagini raccapriccianti, in cui si vede il corpo esamine del 16enne per terra sotto il camion. Sequenze che in un amen raggiungono gli smartphone degli studenti delle scuole sassolesi e nello specifico della classe di Giuliano, la seconda D indirizzo Elettronico dell’Istituto Volta. I compagni non realizzano immediatamente, ma in rapida successione vengono a sapere dell’incidente di via Ancora, si rendono conto che Giuliano non è a scuola, quindi s’imbattono in questo video brutale. Il timore cresce, il sangue si gela: "Ma quella moto sembra di Giuliano…", "ma no, non è la sua…", "guarda i pantaloni strappati, sembrano i suoi…". Nel frattempo i vertici dell’istituto comunicano che la vittima dell’incidente è proprio lui. I dubbi allora diventano purtroppo certezze: si tratta di Giuliano. Un trauma nel trauma dunque per questi ragazzini che hanno fatto esperienza della morte di un amico e di un compagno di classe quasi in diretta. "Chi ha fatto quel video è davvero un criminale – scuote il capo la mamma di uno degli alunni e vicina di casa della famiglia Napoli – quando mio figlio ci ha detto cosa era successo a Giuliano siamo rimasti sconvolti, lui era ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?