Dopo i mugugni sui nomi di Carlo Fuortes come ad e Marinella Soldi per la presidenza, annunciati da Palazzo Chigi, anche l’elezione dei 4 membri del cda della Rai di nomina politica provoca turbolenze. Al Senato sono stati eletti Igor De Biasio (102 voti), indicato dalla Lega, e Alessandro Di Majo (78), in quota M5s. Quest’ultimo, però, sarebbe molto gradito a Conte ma non a diversi esponenti grillini, che considerano l’avvocato Di Majo "calato dall’alto".

Alla Camera l’accordo ha portato a eleggere Francesca Bria, esperta di nuove tecnologie, indicata dai dem (anche se una parte del Pd e Iv faceva il tifo per il giornalista Stefano Menichini) e, in quota FI, Simona Agnes, figlia di Biagio, storico dg Rai. Resta così fuori Giampaolo Rossi, consigliere Fd’I, nonché l’unico dell’opposizione.