Controlli del Green pass (Imagoeconomica)
Controlli del Green pass (Imagoeconomica)

Roma, 24 agosto 2021 - Il Green pass Covid è sempre più d'attualità e si aprono nuovi fronti ogni giorno. In attesa che dal primo settembre diventi obbligatorio anche per gli operatori scolastici (professori e personale Ata) e per i trasporti a lunga percorrenza (navi, aerei e treni), non si placano le polemiche ad esempio sull'obbligatorietà nei ristoranti e bar, è aperto il fronte dell,'eventuale obbligo per i lavoratori e si comincia già a discutere sullo scottante tema della durata e della proroga della validità. Vediamo perché.

Green pass verso la proroga a un anno / GUIDA

Coronavirus in Italia: il bollettino del 24 agosto 

Terza dose vaccino, Speranza: "Si farà, partiremo dai più i fragili"

Green pass: come scaricarlo

Valido 9 mesi

Attualmente il Green pass è valido nove mesi dalla data del completamento del ciclo vaccinale. Questo significa che per i primi vaccinati (fine 2020) già a partire da ottobre il Green pass cesserà di essere valido. Cosa succederà a quella data? Il problema è grosso perché i primi vaccinati furono essenzialmente gli operatori sanitari (medici e infermieri). La previsione è che dai primi di ottobre fino al 20 novembre praticamente la gran parte di loro si troverà con un Green pass scaduto. E come si sa il governo ha sancito l'obbligo della vaccinazione.

Ma il problema non riguarda solo gli operatori sanitari (circa 2 milioni). Riguarda tutti noi se è vero che ormai molte delle nostre attività dal 6 agosto richiedono la certificazione verde (andare al ristorante o al bar al chiuso, andare allo stadio; da settembre prendere un aereo o un treno a lunga percorrenza; andare in piscina).

Green pass: avviso con sms e mail

Riapertura scuole: tutti i nodi

Verso la proroga

Evidente che una delle opzioni sul tappeto sia quello di una proroga della validità. E la soluzione che al momento sembra la più gettonata è quella di portarla dai nove mesi a un anno. In questo senso si è più volte espresso il professor Massimo Galli, primario di Malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano. Il governo investirà della questione il Comitato tecnico scientifico per un parere che arriverà con ogni probabilità venerdì. Il Cts esaminerà la richiesta del ministero della Salute che sembra appunto orientato alla proroga della validità del Green pass da 9 a 12 mesi a partire dalla somministrazione della seconda dose. L'esecutivo potrebbe presentare - riferiscono fonti di governo - un proprio emendamento che metta nero su bianco la proroga, da far votare alla Camera in occasione della conversione in Aula del decreto sul Green Pass del 6 agosto.

Altro tema allo studio, quello di uniformare la durata del certificato per tutti, anche per i guariti: in questo caso il calcolo della scadenza avverrebbe dal momento delle dimissioni per chi è stato ricoverato.

Green pass falsi: come riconoscerli

Terza dose?

Si sta discutendo parecchio nella comunità scientifica se sarà necessaria una terza dose del vaccino anche per fronteggiare le varianti (prima fra tutte la Delta). Ci sarà un incrocio con la durata del Green pass? Altro argomento che dovrà trovare soluzione.

Green pass scuola, il Tar

Nessuna sospensione cautelare urgente - ma anche una preliminare ipotesi di "palese inammissibilità" del ricorso - del decreto legge con il quale il 6 agosto scorso è stato previsto che tutto il personale scolastico e universitario dovrà possedere e sarà tenuto a esibire la certificazione verde Covid-19. Lo ha deciso oggi il Tar del Lazio.