13 mag 2022

Saremo costretti a importare medici dal Terzo Mondo

massimo
Cronaca

Massimo

Donelli

Com’è ridotta la sanità pubblica se un pronto soccorso in provincia di Vicenza lancia sos su Telegram (è successo martedì) offrendo 90 euro all’ora per i turni di notte? La risposta è secca: malissimo. E basta mettere in fila tre-verità-tre per dimostrarlo. Prima verità. Il medico ospedaliero fa una vita infame. Turni massacranti per la carenza di personale (passano tutti nel privato). Stipendio non adeguato alle responsabilità e non in linea con il lungo, faticoso e costosissimo percorso di studi. Dulcis in fundo (anzi, amarus…): poca o nessuna possibilità di fare carriera e migliorare la retribuzione. In sintesi: puoi scordarti la famiglia, il piacere di startene tranquillo con gli amici e perfino il sogno di avere una vita senza affanni di spesa. Chi te lo fa fare? Appunto. Seconda verità. Il rischio penale. Si va ingrossando l’esercito dei parenti che sporgono denuncia se la cura del paziente non ha buon esito. Trovano sponda in avvocati affamati di parcelle che, come si dice a Roma, ce provano. Che la causa finisca bene o male, infatti, loro comunque guadagnano. Nel frattempo, il medico deve sobbarcarsi, oltre ai costi della difesa, quelli della gogna mediatica. A partire dai social network. Ergo, nessuno vuol più fare il chirurgo. Troppi rischi. Terza verità. Le botte. Quante volte parenti e amici di un ferito, dopo aver sfasciato il pronto soccorso, hanno aggredito a calci e pugni i medici? Tante di quelle volte da rendere la faccenda, per così dire, routinaria. Unica consolazione: non c’è ancora scappato il morto in camice. Ma scappano i medici dal pronto soccorso... Stop.

Ci sarebbe, per la verità, da parlare anche dei governi che hanno generato la catastrofe. Non basterebbero, però, tutte le pagine di questo giornale. Come finirà? Che, imitando il Regno Unito importeremo, medici dal Terzo mondo. Ed esporteremo i nostri in Svizzera, Stati Uniti, Germania, dove li pagano a peso d’oro. Avete presente quando si dice il danno e la beffa? Ecco…

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?