Amadeus, conduttore e direttore artistico di Sanremo 2021 (Ansa)
Amadeus, conduttore e direttore artistico di Sanremo 2021 (Ansa)

Roma, 4 febbraio 2021 - Via libera dal Comitato tecnico scientifico al Festival di Sanremo in programma dal 2 al 6 marzo. Il Cts ha quindi approvato il protocollo Rai per la sicurezza sanitaria che prevede lo svolgimento della kermesse canora senza pubblico (nemmeno figuranti) e nessun evento collaterale fuori dall'Ariston. 

A quanto si apprende, infatti, il Cts avrebbe dato parere favorevole solo all'utilizzo del teatro e degli altri spazi chiusi utili allo svolgimento del Festival (compresa la sala stampa), ma avrebbe dato indicazioni soprattutto sul "rischio esterno", cioè sul rischio di assembramenti intorno all'Ariston e agli altri edifici che potrebbero attirare fan degli artisti e curiosi.

Covid Italia, il bollettino del 4 febbraio

Soddisfatti per l'approvazione del protocollo Rai sia l'associazione dei Produttori Musicali Indipendenti (PMI) sia la Federazione Industria Musicale Italiana (Fimi). La PMI si dice "consapevole che l'assenza di pubblico comporterà per Rai e per il direttore artistico un notevole impegno per rendere lo spettacolo televisivo del Festival all'altezza delle precedenti edizioni", ma "confida nelle straordinarie capacità organizzative e creative di tutta l'Organizzazione del Festival che - è certa - troverà soluzioni adeguate, innovative e di grande effetto". ''Le case discografiche, come già previsto dalle linee guida promosse dalle associazioni di settore, adotteranno tutte le misure approvate dal Cts integrando i propri protocolli aziendali - dice invece Enrico Mazza, ceo di Fimi -. Restano poi da definire le procedure per la città e le aree alberghiere che ci auguriamo prefetto e sindaco metteranno a punto a breve''.

Leggi anche: Fedez e le scuse a Francesca Michielin dopo il rischio squalifica