11 apr 2022

Samantha Cristoforetti: "Passeggiata nello spazio è una possibilità"

L'astronauta italiana volerà nello spazio il prossimo 21 aprile nella missione Crew-4

Foto pubblicata sul profilo Twitter della presidenza del Consiglio dei Ministri, 28 maggio 2021. "La prima donna europea al comando della Stazione spaziale internazionale è la nostra Samantha #Cristoforetti. Sventola sempre più in alto la bandiera dell'Italia  #competenza #tenacia", il post a corredo. PROFILO TWITTER PALAZZO CHIGI
Samantha Cristoforetti (Ansa)

Roma, 11 aprile 2022 - Ci potrebbe essere anche una passeggiata spaziale nel programma della prossima missione di Samantha Cristoforetti. L'astronauta italiana dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) dovrebbe volare nello spazio il prossimo 21 aprile (con possibilità di slittamento fino al 23 aprile) per la missione Crew-4. La Cristoforetti volerà a bordo della capsula Crew Dragon di SpaceX che partirà dal Launch Complex 39A del Kennedy Space Center in Florida.

Dell'ipotesi di una passeggiata nello spazio ha parlato la stessa Cristoforetti: "Mi sono addestrata per una passeggiata spaziale, con la tuta russa - ha detto ai giornalisti l'astronauta italiana -. Sì, potrebbe esserci la possibilità di una passeggiata spaziale con un collega russo". Una decisione definitiva sulla possibile passeggiata spaziale della Cristoforetti sarà presa "nei prossimi tempi, sulla base della programmazione" dell'attività sulla Stazione Spaziale che, ha rilevato Cristoforetti, avviene nell'ambito di "un ambiente estremamente dinamico e flessibile".

Samantha Cristoforetti ha già volato a bordo della ISS con la missione Futura dell'ASI nel 2014. L'Italia contribuirà alla sua nuova missione Minerva attraverso l'Agenzia Spaziale Italiana con l'invio di nuovi esperimenti scientifici che coprono diversi settori della medicina e della nutrizione e preparano il terreno per l'esplorazione spaziale del futuro. Compito di Cristoforetti sarà anche seguire alcuni esperimenti già a bordo della ISS e avviati nel 2019 dal collega Luca Parmitano durante la missione Beyond.

"Il lavoro congiunto sulla Stazione Spaziale Internazionale con colleghi americani e colleghi russi non si è mai fermato" ha ribadito Cristoforetti, rispondendo così alla possibile incidenza della guerra in Ucraina sulle attività della Iss. Cristoforetti ha poi chiarito di non aver mai temuto per la partenza della sua missione Minerva; né per la sua sicurezza: "Le operazioni sulla stazione spaziale e questo lavoro congiunto non si sono mai fermati".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?