16 feb 2022

Salvini vuole già cambiare. Letta: basta ambiguità

La mina della riforma spacca la maggioranza: la prossima settimana il voto sulla mozione di Fratelli d’Italia

È passata meno di mezz’ora dalla notizia del voto all’unanimità a Palazzo Chigi sulla riforma delle concessioni balneari, che le agenzie battono le dichiarazioni di Gian Marco Centinaio, sottosegretario del ministero delle Politiche agricole e capo dipartimento Turismo e Agricoltura della Lega. "Il testo approvato è migliorato rispetto alla proposta iniziale, grazie all’accoglimento di alcune nostre idee", concede Centinaio. E poi affonda: "Siamo già al lavoro, anche con le associazioni del settore, per cambiare e migliorare il testo in Parlamento". Come dire: i mal di pancia in maggioranza, fronte centrodestra, restano tutti. Del resto, era stato il ministro Garavaglia a chiedere una pausa “tecnica“ dopo mezz’ora dall’inizio del Consiglio dei ministri che avrebbe partorito la riforma. La determinazione di Mario Draghi ha innescato un’altra mina. Non è un caso dunque, che ieri, al termine di un incontro tra il premier e il segretario Pd, Enrico Letta, fonti del Nazareno abbiano lasciato trapelare che, per quel che riguarda la maggioranza i dem intendono continuare ad essere perno di stabilità. Più esplicitamente: "Più ci sono fibrillazioni, maggiore sarà il nostro impegno nel sostegno all’azione dell’esecutivo. È il momento della serietà, basta ambiguità". Facile leggere il riferimento all’atteggiamento tenuto dalla Lega nella questione-balneari. Il terreno su cui si muove il patto di governo, dunque, resta accidentato: c’è ancora il nodo-Superbonus – su cui il governo riferirà alla Camera il primo marzo – e, sempre restando in tema spiagge, la prossima settimana sarà votata una mozione di Fratelli d’Italia che prevede la proroga di 99 anni delle concessioni. Un ulteriore test per la tenuta del governo. ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?