Proprio nel Giorno della Memoria, mercoledì, durante la seduta del consiglio comunale di Cogoleto (Genova), tre consiglieri di centrodestra, Lega e FdI, "si sono ripetutamente esibiti nel saluto romano". Lo ha denunciato su Facebook parlando di "un grave episodio" il sindaco della città Paolo Bruzzone (lista Siamo Cogoleto, appoggiata da centrosinistra e moderati). La foto è diventata virale. "Mi preme condannare con forza tale gesto – ha affermato il primo cittadino – appartenente alla simbologia fascista, che evoca valori politici di intolleranza, odio e discriminazione razziale. La nostra Cogoleto ha sempre difeso in maniera salda i valori antifascisti presenti nella Costituzione e mai, fino ad oggi, i dibattiti politici si erano dimostrati così estremi. Sono pertanto convinto che quanto accaduto non possa e non debba passare inosservato". La foto ha innescato una durissima polemica. Ieri la Digos ha ascoltato i testimoni. In serata l’assessore regionale di FdI Gianni Berrino ha dichiarato: mi attendo le dimissioni immediate della consigliera, non può appartenere al nostro partito.