Sono 3.117 i nuovi casi di Coronavirus scoperti ieri in Italia. Domenica erano stati 4.743. Un calo fisiologico, quello del lunedì,. che si ripete settimanlamente, visto che molti aspettano la fine del weekend per sottoporsi al test. Ieri sono stati eseguiti 88mila tamponi (in netto calo rispetto a domenica) e...

Sono 3.117 i nuovi casi di Coronavirus scoperti ieri in Italia. Domenica erano stati 4.743. Un calo fisiologico, quello del lunedì,. che si ripete settimanlamente, visto che molti aspettano la fine del weekend per sottoporsi al test. Ieri sono stati eseguiti 88mila tamponi (in netto calo rispetto a domenica) e il tasso di positività è balazato al 3,5%. I decessi registrati ieri sono stati 22, di cui 11 in realtà risalgono a periodi precedenti. Dal febbraio 2020 le vittime del virus sono state 127.971. Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 4.124.323. Gli attuali positivi risultano essere in tutto 68.236, pari a 1.979 in più rispetto a domenica.

Salgono ancora i ricoveri in rianimazione: sono 182 i pazienti in terapia intensiva, 4 in più rispetto a domenica nel saldo tra entrate e uscite. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.512, in aumento di 120.

Buone notizie arrivano invece dalla Gran Bretagna. I nuovi contagi di Covid, infatti, sono in calo per il sesto giorno consecutivo, dopo l’aumento avvenuto nelle settimane scorse e attribuito alla diffusione della variante Delta. Ieri sono stati registrati 24.950 casi, domenica erano stati 29.173.

I contagi stavano vivendo un periodo di risalita esponenziale dalla metà di maggio, costringendo alla quarantena oltre un milione di britannici. Il 17 luglio scorso era stato raggiunto il picco di 53.900 nuovi malati in un giorno solo; poi la discesa nonostante Boris Johnson (in foto) abbia optato per limitare al massimo le restrizioni, spingendo al massimo sulla campagna vaccinale.

red. est.