Roma, 24 agosto 2018 - Cambia ancora una volta la politica di Ryanair sui bagagli a mano. Dal primo novembre non sarà più possibile viaggiare gratuitamente con un trolley dal peso inferiore ai 10 chili: avrà un costo da sei a dieci euro. Ai passeggeri sarà consentito portare soltanto una "piccola borsa personale" (40x20x25 centimetri) che potrà essere posta ai piedi, sotto al sedile anteriore a quello dove ci si siede. Finora il bagaglio sotto i dieci chili era sempre stato gratuito. Eventualmente, veniva imbarcato in stiva, ma sempre senza pagare. Oltre che per i voli - anche quelli già prenotati - dal 1° novembre in poi, i cambiamenti valgono anche per tutte le prenotazioni che verranno effettuate a partire dal 1° settembre.

QUANTO COSTA Resta la possibilità, per chi ne avesse necessità, di portare con sé sull'aereo un bagaglio a mano di peso inferiore ai 10 chilogrammi, oltre alla "piccola borsa personale": bisognerà acquistare un biglietto di tipo 'priority', con un supplemento a partire da 6 euro. Senza la priorità invece si potranno portare con sé solo borse e zaini e si dovrà comunque pagare l'imbarco della valigia per quanto di dimensioni e peso ridotti (sempre massimo 10 chili). Se il trolley verrà registrato al momento dell'acquisto del biglietto il costo sarà di 8 euro, successivamente sarà di 10 euro. Oggi si pagano 25 euro per valigie di massimo 20 chili.

PERCHÉ SI DOVRÁ PAGARE - L'obiettivo - fa sapere Ryanair - è quello di convincere i passeggeri a spedire il bagaglio per ridurre il più possibile i tempi di imbarco ed evitare ritardi nella partenza dei voli. Secondo quanto afferma la compagnia in una nota, il 60% dei viaggiatori non sarà interessato dai cambiamenti.