4 mag 2022

Rubano i giochi e si fanno i selfie tra le macerie di Rigopiano Arrestata coppia di fidanzati

Le foto delle vittime all’entrata dell’hotel Rigopiano, vicino Penne
Le foto delle vittime all’entrata dell’hotel Rigopiano, vicino Penne
Le foto delle vittime all’entrata dell’hotel Rigopiano, vicino Penne

Violano i sigilli dell’Hotel Rigopiano a Farindola, in Abruzzo, teatro della tragedia del 18 gennaio 2017 con 29 morti, e rubano tre giochi da tavolo tra le macerie. Non paghi dell’impresa, si fanno un selfie che diventa ulteriore prova, caso mai le immagini della sorveglianza non fossero abbastanza nitide. Sfortuna vuole che sia di passaggio, in escursione montana, il comandante dei carabinieri di Farindola. Subito scatta l’allarme. I due giovani, coppia di fidanzati, sono velocemente identificati e arrestati dai militari delle stazioni di Penne e di Parco dei Castelli, con una denuncia per furto aggravato in concorso e violazione di sigilli. Passano una notte in cella e al risveglio finiscono in tribunale per l’udienza di convalida.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?