Cristiano Ronaldo (Ansa)
Cristiano Ronaldo (Ansa)

Roma, 15 ottobre 2020 - La positività al Coronavirus di Cristiano Ronaldo continua a far discutere. E si parla dei protocolli Covid firmati all'inizio della stagione calcistica. Oggi interviene con nettezza il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora. Andando e tornando dal Portogallo - ha detto in pratica il ministro - Ronaldo ha violato il protocollo anti Covid.  Spadafora ha risposto alle domande di Gianni Minoli nel corso di un'intervista per il programma "Il Mix delle cinque" in onda su Radio Uno, di cui è stata anticipata una sintesi. Alla richiesta di Minoli se il campione juventino abbia violato il protocollo andando e tornando dal Portogallo, il ministro ha risposto: "Sì, penso proprio di sì, se non ci sono state autorizzazioni specifiche dell'autorità sanitaria".

Il bollettino Covid del 15 ottobre

Il ministro ha poi parlato della decisione del giudice sportivo sulla partita Juventus-Napoli con la vittoria per 3-0 a tavolino assegnata ai bianconeri. "E' una sentenza di cui prendo atto e vediamo adesso cosa accadrà con il ricorso del Napoli".

Valentino Rossi ha il Coronavirus

Question time al Senato

Spadafora è intervenuto anche al question time al Senato. "I protocolli in vigore per Serie A e società sportive sono validi. L'importante è che siano rispettati, altrimenti si creano i casi di cui poi leggiamo sulle cronosce. Spero - ha aggiunto Spdafora - che così che tutti i campionati si possano svolgere regolarmente nell'interesse degli sportivi e dei tifosi". Il ministro ha anche anticipato l'arrivo di fondi per l'igenizzazione delle palestre nelle scuole, in modo da agevolare la ripresa delle attività sportive da parte degli studenti.

La Juve: "Applichiamo il protocollo"

"Io applico il protocollo federale. Se poi uno viene preso a 150 chilometri all'ora dall'autovelox, io non so spiegarle perché l'autovelox era lì e perché funzionava. Bisogna chiederlo alle autorità competenti". Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, replica così ai giornalisti che, al termine della assemblea dei soci del club, gli chiedono di commentare le parole del ministro Spadafora sul rientro dal Portogallo di Cristiano Ronaldo.

Covid-19, Federica Pellegrini positiva

La controreplica di Spadafora

Dopo la replica di Agnelli, è arrivata la controreplica del ministro Spadafora. Alla frase del presidente bianconero "dovete farvi spiegare dal ministero degli Interni e da quello della Salute che cosa avrebbe violato Cristiano Ronaldo", Spadafora ribatte: "È la Juve stessa che segnalò la rottura dell'isolamento", facendo riferimento al fatto che "alcuni giocatori andarono via senza autorizzazione".