I Vigili del Fuoco al lavoro tra le macerie del palazzo crollato in seguito ad un'esplosione alla periferia di Roma, 8 maggio 2016. L'esplosione potrebbe essere stata provocata da una caldaia o da una bombola di gpl. ANSA/ VIGILI DEL FUOCO   +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
I Vigili del Fuoco al lavoro tra le macerie del palazzo crollato in seguito ad un'esplosione alla periferia di Roma, 8 maggio 2016. L'esplosione potrebbe essere stata provocata da una caldaia o da una bombola di gpl. ANSA/ VIGILI DEL FUOCO +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Roma, 8 maggio 2016 - Un'esplosione ha causato il crollo parziale di una palazzina di tre piani nella periferia di Roma. Lo scoppio è avvenuto questa mattina intorno alle 10.30 nella zona La Rustica. Cinque persone sono state estratte vive dalle macerie dai vigili del fuoco e 3 di loro sarebbero state ricoverate in gravi condizioni. Molto probabilmente all'origine dell'esplosione, avvenuta nei locali del sottoscala adibiti ad appartamenti, ci sarebbe il cedimento della caldaia

I FERITI - Quattro dei feriti sono stati portati in ospedale. Secondo quanto si apprende dal 118, una donna  ventenne è stata trasportata 25 codice rosso al Casilino con un trauma cranico, un uomo sui 35-40 anni in codice rosso al Pertini con trauma cranico, un altro sui 75 anni in codice rosso a Tor Vergata con più traumi, un uomo sui 30 anni al Pertini in codice giallo con diversi traumi.

LE TESTIMONIANZE - "Abbiamo sentito un forte boato, sembrava una bomba", hanno raccontato alcuni abitanti della palazzina ai soccorritori. Paura tra le famiglie che sono state evacuate. Dalle prime verifiche dei vigili del fuoco sembra ci siano danni alle strutture portanti.