Polizia
Polizia

Roma, 25 aprile 2021 - Controlli intensificati, nell’ultimo sabato sera di zona arancione, nella Capitale. I Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno in particolare presieduto le zone fra il Tridente e il Pincio, identificando centinaia di persone e controllando sei attività commerciali. Fra queste, una rivendita di tabacchi adibita anche alla vendita di generi alimentari e un minimarket hanno subìto un provvedimento di chiusura. Entrambi gli esercizi, infatti, stavano vendendo alcolici, a dispetto delle limitazioni anti Covid, oltre gli orari consentiti dal decreto in vigore.

Folla all’esterno dei locali

All'esterno dei locali si erano inoltre affollate diverse persone, alcune delle quali hanno provato ad allontanarsi alla vista degli agenti. I Carabinieri sono riusciti a identificarne 34, per le quali sono immediatamente scattate le sanzioni per non aver rispettato le normative anti Covid in materia di assembramento. 

Anche una festa privata nel cuore della Capitale

Oltre ai provvedimenti citati, i militari dell’Arma sono intervenuti sempre nella notte in un appartamento adibito a "casa vacanze" in via del Boccaccio, nel cuore della Capitale, dove si stava svolgendo una festa privata. 

Una volta entrati, i Carabinieri hanno sorpreso 15 giovani, di età compresa tra i 18 e i 22 anni, nel pieno di una festa. Il party è stato interrotto e i partecipanti sono stati identificati e sanzionati: per due di loro è scattata anche la multa per la violazione del divieto di spostamento in Comune diverso da quello di residenza.