1 La denuncia

I genitori di Roberta Siragusa, la 17enne trovata morta ieri mattina in un burrone nella zona di Monte San Calogero

a Caccamo (Palermo), avevano presentato denuncia per la scomparsa della ragazza.

2 L’interrogatorio

Ieri il fidanzato 19enne

di Roberta si è presentato in caserma con un legale per indicare il luogo dove recuperare il corpo.

Alla fine dell’interrogatorio l’avvocato ha smentito

le voci circolate per tutto il giorno: "Non c’è stata alcuna confessione".

3 La serata

I fidanzati venerdì avevano incontrato

un gruppo

di amici e si erano allontanati verso mezzanotte.

4 La violenza

Il cadavere della

17enne è stato trovato

in parte carbonizzato.

Gli investigatori stanno visionando i filmati

delle telecamere di sorveglianza del paese.

5 "Giustizia"

"La famiglia è scioccata ed incredula. I genitori

e il fratello di Roberta chiedono giustizia e si affidano agli inquirenti": così il legale della famiglia della vittima.

6 Lo choc

"Non ci sono parole per commentare quanto accaduto, che ha scosso e sconvolto le coscienze dell’intera cittadinanza". Lo ha scritto su Facebook

il sindaco di Caccamo, Nicasio Di Cola. "Sono stato a casa della famiglia della giovane ragazza, ci siamo abbracciati con il cuore e con gli occhi. Sono distrutto".