Roberta impiccata con la sciarpa ultrà. Gli amici rivelano:: "Litigò col fidanzato"

Prima di togliersi la vita, ha litigato col fidanzato. È questa l’ultima novità che emerge dalle indagini sulla morte di...

Roberta impiccata con la sciarpa ultrà. Gli amici rivelano:: "Litigò col fidanzato"

Roberta impiccata con la sciarpa ultrà. Gli amici rivelano:: "Litigò col fidanzato"

Prima di togliersi la vita, ha litigato col fidanzato. È questa l’ultima novità che emerge dalle indagini sulla morte di Roberta Bertacchi (foto), la ventiseienne trovata impiccata nel Leccese il 6 gennaio scorso con la sciarpa regalatale dal fidanzato ultrà. Lo hanno raccontato alcuni testimoni e amici della ragazza. La lite sarebbe avvenuta in un locale di Casarano. Circostanza, quest’ultima, che è stata confermata in una recente intervista in tv anche dallo stesso fidanzato Davide F., 35enne di Casarano, che la giovane frequentava da poche settimane, appena da inizio dicembre.

L’inchiesta avviata dal pm Maria Rosaria Petrolo ipotizza il reato di istigazione al suicidio. Nessuno è stato però al momento iscritto nel registro degli indagati. La giovane fu trovata agganciata alla grata di una pensilina nell’appartamento con la sciarpa della squadra del Casarano, che le aveva regalato proprio il nuovo fidanzato. Era originaria di Milano, ma si era trasferita a Ruffano a 9 anni, dopo la separazione dei genitori.

In casa, la mattina in cui fu trovato il corpo, furono trovati oggetti fuori posto e anche alcuni rotti, come se qualcuno avesse rovistato. La mamma di Roberta, Marina Bonomo, sostiene che dietro alla morte della figlia ci possa essere la responsabilità di qualcuno, anche se la figlia era in terapia.