17 apr 2022

Ritrovato ragazzo autistico Era scomparso da 3 anni

Il 19enne, fuggito dalla California, è stato identificato a 1300 km di distanza "È un miracolo, non sappiamo ancora com’è vissuto tutto questo tempo"

Connerjack O., 19 anni, era scomparso dalla casa di famiglia a Clearlake, in California, il 28 settembre del 2019
Connerjack O., 19 anni, era scomparso dalla casa di famiglia a Clearlake, in California, il 28 settembre del 2019
Connerjack O., 19 anni, era scomparso dalla casa di famiglia a Clearlake, in California, il 28 settembre del 2019

NEW YORK

Connerjack O. aveva 16 anni quando è scomparso dalla casa di famiglia a Clearlake, in California, nel settembre del 2019. È stato trovato, quasi tre anni dopo, da alcuni agenti di polizia mentre dormiva fuori da un minimarket nei pressi della stazione di Park City, nella contea di Summit (Utah), a 1300 chilometri di distanza. Nel 2014 gli era stata diagnosticata una forma di autismo.

Lo sceriffo Justin Martinez ha raccontato che il ragazzo tremava di freddo e aveva l’aspetto di un senzatetto. "Una scoperta che sa di miracolo – ha aggiunto –. Alcuni cittadini ci avevano segnalato di avere visto un giovane spingere un carrello della spesa e dormire, talvolta, nei pressi di una stazione di servizio. Ci siamo insospettiti perché non ci sono molti homeless in questa zona a causa delle temperature pungenti dovute all’alta quota e ci siamo subito messi sulle sue tracce".

"Il mio tesoro è tornato a casa – ha dichiarato piangendo per l’emozione la madre Suzanne. Come Connejack sia arrivato nello Utah e cosa abbia fatto in tutto questo tempo resta ancora da chiarire. Il dipartimento nazionale statunitense che si occupa di persone scomparse (National Missing and Unidentified Persons System) ha reso noto che il ragazzo aveva già tentato la fuga nel maggio dello stesso anno. Era scappato di casa portando con sè il suo gatto, ma era stato immediatamente rintracciato.

Al momento del ritrovamento Connerjack si è rifiutato di dire agli agenti il suo nome, ma ha permesso loro di scansionare le impronte digitali. Il confronto con il database del National missing ha permesso l’identificazione. Dopo la sua scomparsa i familiari del giovane si erano trasferita nell’Idaho. "Lo avevamo cercato in tutta la California, in costante contatto con varie associazioni che si occupano di persone scomparse. Avevamo davvero perso ogni speranza", ha aggiunto Suzanne. "Ci siamo dovuti confrontare spesso anche con segnalazioni, risultate false che ogni volta ci spezzavano il cuore", ha concluso Gerald, il patrigno di Connerjack.

red. est.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?