Il corpo di Gabby Petito è stato ritrovato in Wyoming. L’Fbi non ha la certezza matematica che si tratti dei resti della ragazza 22enne scomparsa: bisognerà attendere l’autopsia e la prova del Dna per essere sicuri al 100%. Ma il cadavere rinvenuto nel Grand Teton National Park coincide con la descrizione di Petito, sparita alla fine di agosto mentre era in viaggio per l’America con il fidanzato Brian Laundrie. Proprio sul ragazzo sono ora centrate le indagini. Dopo essere rientrato a casa in Florida da solo ed essersi rifiutato di parlare con gli investigatori invocando il quinto emendamento, Brian ha di recente fatto perdere le sue tracce. L’Fbi gli sta dando la caccia ovunque e sta mettendo sotto torchio i genitori per farli parlare. Al momento gli agenti federali hanno passato al setaccio l’abitazione della famiglia Laundrie e interrogato la madre e il padre nel tentativo di ottenere informazioni su Brian, l’ultimo ad aver avuto contatti con Gabby. I due era partiti insieme in estate per un viaggio nel West americano a bordo di un camper e avevano regolarmente le loro immagini postato su Instagram.