Dalle botte all’accoltellamento fatale. Il martedì grasso sotto restrizioni Covid finisce nel sangue a Formia, sul litorale laziale, dove un 17enne è stato ferito a morte (emorragia dovuta alle tante coltellate) durante una rissa scoppiata in centro alle 19 e 30, vicino a un McDonald’s. La lite si è accesa tra due gruppi rivali, uno della zona e l’altro di fuori città. Oltre al giovane rimasto ucciso per le coltellate ricevute, Romeo Bondanese (in foto) di Formia, è finito in ospedale anche un altro ragazzo. Uno degli aggressori, un 18enne di Caserta, è stato sottoposto al fermo della polizia, ricercato un altro giovane. Nel primo pomeriggio, intorno all’ora di pranzo, un episodio simile aveva travolto il lungomare di Napoli. Una rissa, anche in questo caso tra 6 o 7 giovanissimi, in via Partenope, con un 16enne che era rimasto ferito ad una mano con un’arma da taglio. Per lui una prognosi di 8 giorni. Lo scontro era avvenuto proprio mentre molte persone stavano per sedersi nei ristoranti, che si sono immediatamente svuotati in seguito al caos.