Carabinieri, foto generica (Newpress)
Carabinieri, foto generica (Newpress)

Cavarzere (Venezia), 9 dicembre 2018 - Lite mortale al bar. Succede nel Veneziano, a Cavarzere, dove la vittima - un anziano di 79 anni - è stato violentemente aggredito da un 58enne in preda ai fumi dell'alcol.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri l'aggressore ha colpito più volte l'anziano con pugni in testa e il poveretto, cercando disperatamente di mettersi al sicuro, ha trovato la forza di chiamare il 112. Proprio mentre era al telefono con l'operatore per spiegare l'emergenza, l'anziano è stramazzato al suolo ed è morto.

I militari dell'Arma di Chioggia hanno fermato un 58enne ancora visibilmente ubriaco. La vittima era un operaio metalmeccanico in pensione e conosceva il suo aggressore, un operaio del posto con cui aveva giocato a carte in passato e con cui aveva già avuto un litigio. Per ora l'aggressore è stato denunciato con l'accusa di omicidio preterintenzionale, ma resta a piede libero. Ai carabinieri avrebbe solo confermato la sua presenza al bar di Cavarzere ma alcuni testimoni lo hanno indicato come l'aggressore.

Sarà l'autopsia a determinare se il decesso sia dovuto ai pugni o se sia sopraggiunto un infarto.