Esplosione sulla Slaria, la carcassa dell'autocisterna (Lapresse)
Esplosione sulla Slaria, la carcassa dell'autocisterna (Lapresse)

Rieti, 5 dicembre 2018 - Prima le fiamme, poi l'esplosione e la devastazione. E' la tragedia che si è consumata questo pomeriggio in provincia di Rieti, sulla via Salaria, in prossimità di Borgo Quinzio. Sono le 14.30 quando un'autocisterna di Gpl prende fuoco improvvisamente, è un attimo perché sopraggiunga la deflagrazione, così potente da scaraventare il mezzo pesante a 200 metri, dall'altra parte della strada. Le fiamme e i detriti travolgono tutto e tutti: due i morti, 18 i feriti (di cui 7 gravi). 

ESPLOSIONE_35446306_165208

LE VITTIME - A perdere la vita sono un vigile del fuocoStefano Colasanti che si era fermato per dare una mano, e un uomo che si era fermato a bordo strada incuriosito dalla nube di fumo. Per la sua identificazione bisognerà attendere l'esito del test del dna. Il corpo, semi carbonizzato, è stato sbalzato via per decine di metri e rinvenuto lontano dal distributore.

LA DINAMICA DELL'INCIDENTE - "L'esplosione è partita da un'autocisterna che stava scaricando Gpl nell'area di servizio. C'è stato un primo incendio e mentre i vigili del fuoco e il 118 stavano operando è avvenuta una violentissima esplosione", racconta il questore di Rieti, Antonio Mannoni, ricostruendo la dinamica dell'incidente. 

image

"COME UN TERREMOTO" - Molti i residenti nella zona che hanno sentito la forte esplosione e hanno immediatamente visto il fumo e le fiamme in cielo. "Un boato enorme, mai sentita una cosa così, sembrava un terremoto", ha raccontato un testimone. 

FERITI IN PROGNOSI RISERVATA - Istituita immediatamente un'unità di crisi presso l'Ares 118 di Roma, mentre al Centro grandi ustioni dell'Ospedale Sant'Eugenio sono stati ricoverati in prognosi riservata 7 feriti. "I pazienti hanno tutti ustioni tra il 35% e il 50% del corpo. La situazione più complicata è quella di una giovane paziente che oltre alle ustioni ha riportato un trauma da schiacciamento'', ha chiarito in una nota l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

SALARIA CHIUSA AL TRAFFICO - Il traffico sulla via Salaria è stato bloccato e la statale resterà chiusa tutta la notte per consentire le operazioni di messa in sicurezza e bonifica dell'area coinvolta. Istituiti, già dal pomeriggio, percorsi alternativi per raggiungere Roma e Rieti. Subito dopo l'esplosione il sindaco di Fara in Sabina, Davide Basilicata, ha fatto sapere che era stata predisposta una zona rossa su tutta l'area.

SALARIA_35448970_174306

IL CORDOGLIO DI MATTARELLA - Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, "ha appreso con tristezza la notizia del grave incidente". "Alle famiglie delle vittime va il mio sentito cordoglio e ai feriti gli auguri di pronta guarigione", fa sapere una nota del Quirinale, in cui viene sottolineato come il capo dello Stato abbia "inviato anche un messaggio al capo Dipartimento dei Vigili del fuoco, prefetto Bruno Frattasi, nel quale esprime la sua vicinanza e la sua solidarietà per la scomparsa del vigile Stefano Colasanti". 

CONTE - Attraverso Twitter anche il premier Giuseppe Conte ha espresso la sua vicinanza alle famiglie delle vittime e ai feriti, mentre il profilo social dei Vigili del fuoco è listato a lutto.

SALVINI - "Un pensiero commosso alle famiglie che stanno soffrendo e un grazie, per l'ennesima volta, agli eroici soccorritori. Da ministro faccio e farò di tutto per tutelare le donne e gli uomini che lavorano per la sicurezza degli italiani, migliorando le condizioni lavorative e aumentando il personale". Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini

DI MAIO - "Tutta la mia vicinanza alle famiglie delle vittime di Rieti e ai 17 feriti. Un pensiero particolare per i pompieri che erano lì a domare l'incendio e per gli operatori del 118 che stavano prestando soccorso". Lo scrive il vicepremier Luigi Di Maio in un messaggio sui social. 

image

Sul web le foto e i video dell'incendio e dell'esplosione:

LE FIAMME UN ATTIMO PRIMA DEL DISASTRO

L'AUTOCISTERNA SBALZATA VIA PER DECINE DI METRI DAL DISTRIBUTORE

LE IMMAGINI DALL'ELICOTTERO DEI VIGILI DEL FUOCO

image

LA MAPPA